ABB in Italia

ABB nasce nel 1988 dalla fusione di due importanti realtà industriali europee: la svedese ASEA, fondata nel 1883 e la svizzera Brown Boveri, fondata nel 1891, la quale già nel 1903 acquisisce il Tecnomasio Italiano, la più antica società elettromeccanica italiana creata nel 1863.

Leadership tecnologica, presenza globale, conoscenza applicativa e forti competenze locali sono gli elementi qualificanti di un’offerta completa di prodotti, sistemi e servizi che permettono ai clienti di migliorare le loro attività in termini di efficienza energetica, affidabilità delle reti e produttività industriale.

Il Gruppo è quotato presso le borse di New York (NYSE), Zurigo (Virt-X) e Stoccolma (Stockholm Exchange).

In Italia ABB impiega circa 6 000 persone distribuite in unità operative ripartite in tutta Italia.

E' suddivisa in 4 Divisioni: Electrification Products, Discrete Automation and Motion, Process AutomationPower Grids, I clienti di ABB Italia vanno dalle utility all'industria manifatturiera, dalle infrastrutture agli armatori. ABB produce anche nei suoi siti produttivi in Italia vari prodotti, tra i quali trasformatori di tensione, quadri elettrici di media tensione, prodotti di bassa tensione, ecc. che vengono spediti in tutto il mondo.

In Italia, il Gruppo ABB ha raccolto negli anni le esperienze e le competenze di molti dei più noti marchi del comparto elettromeccanico nazionale, importanti aziende che hanno fatto la storia industriale del Paese quali Ercole Marelli, SACE, Officine Adda, IEL, AnsaldoTrasformatori e Elsag Bailey.

X