Blog

Calcolo della potenza necessaria

Il calcolo qui descritto è solo un esempio generico ma indicativo del fabbisogno di “freddo” e di “caldo” dell’ambiente che volete climatizzare. Ricordate che ogni camera ha bisogno di un punto di emissione del freddo, proprio come fanno i termosifoni per il caldo. Inoltre, più ambienti volete climatizzare in uno stesso appartamento, più avete bisogno di potenza rinfrescante totale e, quindi,  più alta deve essere la potenza elettrica disponibile al contatore, che generalmente nelle nostre case è di 3kW.

Esempio di calcolo della potenza termica o frigorifera, espressa in kW, necessaria per condizionare una stanza

K x l1 x l2 x h = W

 

l1 = primo lato della stanza espresso in metri (es. 3,5)

l2 = secondo lato della stanza espresso in metri (es. 5,5)

h = altezza della stanza espresso in metri (es. 2,7)

K = costante Il fattore

K per il freddo è uguale a 25 per il caldo è 35.

 

 

Questi valori sono indicativi. Se avete un solaio o una parete isolata male, oppure una finestra molto grande, aumentate tale valore di una, due o tre unità.

Il risultato ottenuto, seppure abbastanza verosimile, va considerato come indicativo.

È solo un installatore esperto che, dopo aver fatto un sopralluogo tecnico, può determinare l’effettivo fabbisogno frigorifero o termico di un ambiente e suggerire il miglior tipo di impianto da realizzare