La produzione di energia elettrica da bioenergie prevede diverse tecnologie in funzione della matrice organica di partenza; generalmente, in presenza di 1) materiali umidi (UM > 50%) si utilizza la digestione anaerobica, che permette la generazione di biogas, impiegato in Motori a Combustione Interna (MCI) gassificati per generare energia elettrica e calore (in questo rientrano anche le frazioni biologiche dei Rifiuti Urbani). In presenza invece di 2) materiali più secchi (per esempio le biomasse derivanti da potature di boschi o verde in generale o da coltivazioni specifiche) si utilizzano diverse tecnologie di conversione termica, che a loro volta si dividono in due grosse categorie:

Sorgente: Cogenerazione a biomassa | Icenova